Le nostre pagine social ufficiali sono lo strumento ideale per rimanere sempre aggiornati su news, attività ed eventi dal mondo dei Gattopardi.

Call us +39 3289739191

 

2019: 10 cose che cambieranno

2019: 10 cose che cambieranno

il 2018 lo sappiamo non si è chiuso nel migliore dei modi, se per alcuni è stato solo l’ennesimo anno di crisi, per altri si è rivelato davvero un annus horribilis. Ma cosa possiamo aspettarci dal 2019 in arrivo? A quanto pare diverse novità, abbiamo elencato in 10 punti quello che cambierà di sicuro nella vita degli italiani.

1. Il reddito di cittadinanza

Se ne parla ormai da mesi, in molti hanno ironizzato sulla sua fattibilità, ma il governo ci assicura che nel 2019 godremo del reddito di cittadinanza. E gli Italiani intanto, da parte loro, affollano i centri per l’impiego per mettersi le carte in regola in attesa della manna. Difficile prevedere quale sarà l’esito finale e in quale forma riuscirà ad attuarsi il programma, che dovrebbe coinvolgere 5 milioni di cittadini. Quel che è certo è che nel corso del 2019 questo reddito cambierà la vita degli italiani, definitivamente. Vedremo improvvisamente fioccare posti di lavoro? O chi è disoccupato finirà col guadagnare meglio di chi lavora e mantiene una partita iva?

2. La Fattura Elettronica

Eh si perchè frattanto dal 1 Gennaio 2019, diventa obbligatoria per tutte le aziende l’emissione della fattura elettronica, un’altra complicazione non da poco per il mondo dei lavoratori autonomi. Si salveranno a quanto pare solo quelli a regime minimo e i piccoli produttori agricoli. Per gli altri, ulteriori spese e complicazioni burocratiche (e tecniche) alle viste. Come reagirà l’Italia che lavora? Intanto, neanche a dirlo, pagando!

2019: 10 cose che cambieranno
2019: 10 cose che cambieranno

3. La Brexit

E questa volta l’italiano medio avrà anche meno soluzioni alternative in caso gli venga in mente di emigrare. A mezzanotte del 29 marzo 2019, infatti, il Regno Unito saluterà l’Europa, un evento che oltre a creare numerosi inattesi disagi ai cittadini europei residenti oltre Manica, avrà conseguenze anche sul turismo e sulle future migrazioni. Probabilmente per valicare i confini di Sua Maestà sarà necessario dotarsi di passaporto, le patenti Ue potrebbero perdere la loro validità, l’imposta di soggiorno  potrebbe diventare obbligatoria e i costi dei biglietti aerei subire un notevole rialzo, seguite a ruota dalle commissioni applicate dagli uffici di cambio valuta. In compenso la prevedibile svalutazione della sterlina, farà felici molti amanti dello shopping!

4. L’esame di Maturità

Un anno di grandi cambiamenti, dunque, non ultimo quello relativo al nuovo esame di Maturità. il MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) ha deciso per una vera e propria rivoluzione dell’esame orale: addio alla tesina, niente lavoro di ricerca interdisciplinare. I maturandi dovranno confrontarsi con la commissione sulla base delle domande proposte dai docenti, riportando le loro esperienze sull’alternanza scuola-lavoro e dimostrando competenze specifiche in tema di Costituzione Italiana, si discuterà altresì degli esiti delle prove scritte, affrontandone tematiche ed eventuali inesattezze. Un’altra parte dell’esame sarà dedicato alla lingua straniera e si terrà interamente nell’idioma in questione, mentre per quanto riguarda le prove scritte, ne resteranno soltanto due, di cui una potrebbe essere mista.

5. Il Clima

Altro elemento che potrebbe caraterrizzare il nuovo anno è il clima: il 2019 potrebbe essere l’anno più caldo mai registrato nella storia. Amanti dell’aria condizionata correte ai ripari. Secondo il Climate Prediction Center della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA), negli Stati Uniti, esiste una probabilità dell’80% (non è poco dicono) che un nuovo El Niño sia già cominciato e che continui almeno fino alla fine di febbraio 2019. Gli impatti del fenomeno El Niño sono stati più gravi negli ultimi anni a causa del riscaldamento globale. “è del tutto possibile che il 2019 sarà l’anno più caldo di sempre”, dice Samantha Stevenson, climatologa all’Università di California, Santa Barbara.
D’altra parte non sarebbe una novità, gli ultimi quattro anni, tra il 2015 e il 2018, sono stati i quattro anni più caldi di sempre, tutto nella norma quindi, se non fosse che un mondo più caldo significa un aumento della frequenza e dell’intensità degli eventi meteorologici pericolosi e distruttivi, come ondate di calore, incendi, siccità, alluvioni e tempeste violente.

2019: 10 cose che cambieranno
2019: 10 cose che cambieranno

6. Il Colore

il colore del 2019, almeno secondo Pantone sarà il “Living Coral” (16-1546). Preparatevi dunque ad un anno in rosa (corallo) perchè lo vedrete senz’altro nella moda, nell’arte e nel design, ma sooprattutto su Instagram e nelle vetrine dei negozi.  Pantone infatti si è ritagliata negli anni questo ruolo di autorità mondiale sul colore, derivante dalla classificazione che ha inventato per catalogarlo, diventata negli anni la più comune nel mondo del Graphic Design. Perchè il Corallo? Perchè, ci dicono, «rappresenta la fusione della vita moderna, un colore ricco, con un’essenza socievole e briosa che incoraggia a fare le cose con uno spirito leggero. Simboleggia il nostro innato bisogno di ottimismo e ricerca di gioia, rappresenta il nostro desiderio di giocosità». E se lo dice il sig. Pantone, amen!

7.  La Moda

E il mondo della moda? Non è stato certo a guardare. Tutto è già deciso, a quanto pare:  La donna tornerà ad essere femminile (finalmente!) a tratti austera, composta, addio allo sciatto tipico dello streetwear, occhio invece all’eleganza delle linee. I colori saranno più tenui, i colletti delle camicie rigorosamente a punta e interamente chiusi, fino all’ultimo  bottone. Le acconciature, invece, evocheranno atmosfere più intime e quotidiane, con “look spettinati e finti out of bed chignon” (qualunque cosa siano). E gli uomini? Francamente non lo sappiamo, ma ci auguriamo che il buonsenso faccia finalmente passare di moda i pantaloni alla caviglia. Ve lo chiediamo come favore personale, su.

8. Il Cibo

Argomento a noi molto caro, cosa ci aspetta nel 2019? Secondo gli esperti sarà l’anno del Cup Sushi e dei Poshcorn, leggasi Pop Corn Gourmet. Vi siete ripresi? continuiamo su! Il Cup Sushi è il sushi nippo-brasiliano in coppetta, già di tendenza a Tokyo,  e introdotto in Italia dal ristorante Berimbau di Milano, iin buona sostanza mini coppette di riso con pesce crudo o in tempura e guarnizioni di vario genere, nulla di realmente nuovo, se non nella forma.Discorso a parte invece riguarda i Poshcorn, ovvero i Pop Corn Gourmet introdotti dal brand Tyrrels al gusto caramello leggermente salato e noce di cocco. Il 2019 sarà a quanto pare l’anno in cui vedremo fiorire il trend delle boutique che producono popcorn gourmet, dai gusti più esotici a quelli alcolici. In alternativa, ove mai ne rimaneste delusi, vi ricordiamo che esistono sempre soluzioni più tradizionali e di certificata qualità per deliziare il vostro palato.

2019: 10 cose che cambieranno
2019: 10 cose che cambieranno

9. La Fibra ottica

Ma il 2019 per gli italiani sarà anche l’anno della Fibra ottica, dell’internet superveloce. So cosa state pensando, ce l’abbiamo da anni. Si è vero, ma nel corso del 2019 la copertura del servizio raggiungerà il 95% del territorio tramite tecnologie FTTC e FTTH  fino a 1Gbit , riconsegnandoci una rete più efficiente e più fluida, che ci consentirà di assestarci sui livelli del resto d’Europa e degli Stati Uniti. Un salto in avanti non da poco che favorirà la diffusione di contenuti digitali su vasta scala. Niente più casi DAZN, speriamo!

10. Gli Smartphone

E finiamo con gli Smartphone, perchè se il 2018 è stato un po’ l’anno dei notch, il 2019 sarà sicuramente (almeno secondo gli esperti) l’anno degli smartphone pieghevoli! Avete letto bene. Il futuro prossimo degli smartphone sarà pieghevole: Google si è mossa in questa direzione, lavorando ad una versione di Android pensata per device pieghevoli, e similmente hanno fatto altri colossi come Apple, Huawei, LG, Motorola e Samsung. Quest’ultima ha presentato ufficialmente, dopo anni di rumors e incertezze, il suo primo prototipo pieghevole: Samsung Infinity Flex che arriverà sul mercato proprio nel 2019 e cambierà probabilmente il nostro modo di pensare uno smartphone.

No Comments

Post a Comment